Calendario

Calendario  dei seminari previsti  – 2018-2019

  • 03-Ottobre  Philipp Roelli (Universität Zürich) Introduzione alla banca dati latina Corpus corporum
  • 10-Ottobre Luca Minardi, Pietro dell’Oglio ed Emilio Manzotti  (Booktribu – Università di Pisa) BookTribu: pubblicare un libro nell’era dei “like”
  • 17-Ottobre Michela Spagnuolo (Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche – CNR) Potenzialità e prospettive della modellazione 3D per l’analisi e similarità di forma in archeologia: il caso di studio di GRAVITATE
  • 07-Novembre Rachele Sprugnoli (Fondazione Bruno Kessler) Spatial Humanities ed uso delle tecnologie del linguaggio per lo studio di luoghi e spostamenti
  • 14-Novembre Mirko Mugnai  (Expert SEO & Web Marketing) Web & Social Media Marketing
  • 21-Novembre Andrea Tomasi (Università degli Studi di Pisa) Virtuale e reale: la tecnologia digitale produce un mutamento antropologico?
  • 28-Novembre Nicoletta Salvatori (Università degli Studi di Pisa)  In attesa dell’epub4 passi avanti e passi indietro dell’editoria digitale
  • 05-Dicembre Giampaolo Salice (Università degli Studi di Cagliari) Colonizzazioni interne e migrazioni in un Mediterraneo digitale
  • 12-Dicembre Costantino Landino (Istituto Centrale per gli Archivi) Web Archiving
  • 20 febbraio Simona Turbanti & Vittore Casarosa (Università di Pisa) il panorama dell’Information Science: un bilancio dopo FEIS2018
  • 27-Febbraio Marcello Ravveduto (Università degli Studi di Sassari) La toponomastica attraverso le fonti digitali
  • 06-Marzo Carlo Meghini (Isti-CNR) Il ruolo delle ontologie nelle Digital Humanities
  • 20-Marzo Enrico Natale  (infoclio.ch / Academia Svizzera delle scienze umane e sociali) Le digital humanities in Svizzera
  • 27-Marzo Alessandro Iannucci (FrameLab Università degli Studi di Bologna) Il digital heritage al FrameLab di Ravenna
  • 03-Aprile Angelo Cattaneo (CHAM – Centre for the Humanities – NOVA FCSH) Gli spazi del fare storia digitale
  • 10-Aprile Federica Viazzi  (Fondazione BEIC) Gli Acta Eruditorum come esempio di valorizzazione di una collezione digitale
  • 08-Maggio Fabio Ciotti (Università di Roma Tor Vergata) Quale teoria per il distant reading?
  • 15-Maggio Marco Capovilla (Associazione Italiana Giornalisti dell’Immagine) Breve scorribanda nel mondo della comunicazione visuale.
  • 22-Maggio Ilaria Cicola (Università degli Studi di Bologna) Digitalizzare l’alchimia medievale araba: il Corpus Giabiriano
  • 29-Maggio Walter Quattrociocchi (Università degli Studi di Venezia) Liberi di crederci